**M5S: esce 'Polvere di Stelle', nel 2018 Grillo pronto a togliere simbolo**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set. (Adnkronos) – Beppe Grillo durante la campagna elettorale per le Politiche del 2018 – vinta poi dal Movimento – avrebbe avuto dubbi sull’utilizzo del simbolo da parte dei Cinque Stelle, al punto che si parla di una lettera di diffida del garante ai pentastellati. A sbloccare la situazione dopo 72 ore in cui la campagna elettorale M5S rimane nel limbo – secondo quanto rivela il saggio 'Polvere di Stelle' del giornalista del Corriere della Sera Emanuele Buzzi, in libreria da domani ed edito da Solferino – un blitz a Marina di Bibbona (dove Grillo ha una casa) di quattro big 5 Stelle (Luigi Di Maio, Davide Casaleggio, Alfonso Bonafede e Pietro Dettori) per convincere il fondatore a tornare sui suoi passi. Alla fine il garante -secondo la ricostruzione di Buzzi- accetta grazie a un compromesso: nel simbolo presentato alle elezioni compare la dicitura ilblogdellestelle.it (registrato a nome di Casaleggio) anziché movimento5stelle.it.