M5S, Fico "Giro di boa indispensabile per poter andare avanti"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "È giusto che il Movimento 5 Stelle guardi sempre alle proprie radici e alla propria storia, perché non si può crescere senza sapere da dove si proviene. Queste basi oggi ci permettono di guardare avanti con ottimismo, forza e consapevolezza. In queste ore è stato fatto un ulteriore pezzo di strada, giusto e necessario. Non può esistere un movimento politico uguale a se stesso per sempre: bisogna sapersi rinnovare e imparare dal passato per costruire un futuro migliore. Oggi è un giorno importante, in cui non contano le rendite di posizione mie o dei colleghi parlamentari, perché siamo tutti al servizio della comunità e l'impegno che portiamo avanti ha sempre come fine ultimo il benessere della collettività". Lo scrive su Facebook il presidente della Camera Roberto Fico.

"Voglio ringraziare Giuseppe Conte e Vito Crimi per il lavoro incessante di questi mesi che si è reso necessario per poter aprire una nuova fase", aggiunge.

"Oggi è un giorno importante perché segna il passaggio tra il nostro passato e il nostro futuro come movimento politico. C'è il dispiacere per una rottura con Davide Casaleggio ma allo stesso tempo la necessità di proseguire nel cammino in un modo diverso, saldo nel valori e nuovo nei metodi e nei modi. Oggi è un giorno importante e ve lo dico perché ho partecipato alla costruzione di questo movimento a partire dal 2005. Un viaggio condiviso con tante persone con cui abbiamo portato avanti battaglie e progetti, con il confronto fra idee e posizioni differenti - conclude Fico -. Quello che ora viviamo è un giro di boa indispensabile per poter andare avanti e fronteggiare le sfide di un mondo e una società che evolvono. Oggi è un giorno importante e deve essere trattato come tale".

(ITALPRESS).

sat/com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli