M5s, Fioramonti: c'è poca democrazia interna e regole non chiare

Luc

Roma, 7 gen. (askanews) - "Il deficit di democrazia interna c'è, esistono regole poco chiare che poi si prestano a una distorsione". Lo ha detto l'ex ministro dell'Istruzione ed ex esponente M5s Lorenzio Fioramonti intervistato a Viva Voce su Radio 1.

Sulle gestione dei soldi, ha proseguito, "non ci sono revisori dei conti". Per quanto riguarda la struttura apicale "non si capisce chi prende le decisioni. Io e altri abbiamo fatto rilievi su questo punto e ci veniva risposto una volta che era il capo politico, una volta una non meglio precisata riunione di maggioranza".

Quanto al gruppo parlamentare Eco che farebbe capo a Fioramonti, l'ex ministro precisa: "Voglio continuare a combattere per gli stessi ideali con più libertà di movimento. Ho proposto a tutti i gruppi di fare squadra su economia ed ecologia che sono i pilastri del futuro. Ho detto creiamo un intergruppo parlamentare. Sto facendo il giro delle sette chiese per stanare persone intelligenti che mi dicono 'io ci sto' a re-immaginare il linguaggio della politica proprio con questi nuovi concetti".