M5S,Giarrusso: ''E' allo sbando, è una autocrazia, lo chiamino 'Contestelle'''

(Adnkronos) - "Lasciare il Movimento 5 Stelle mi è costato moltissimo dal punto di vista emotivo e sino a pochi minuti dal mio annuncio, sono stato molto male perché ho creduto nella forza rivoluzionaria del movimento". Lo afferma all'AdnKronos l’eurodeputato catanese Dino Giarrusso ‘uscito’ nei giorni scorsi dal M5S. "Se penso e vedo però - aggiunge - a quello che avviene ancora oggi nel movimento, credo che la mia è stata una scelta coerente con i miei valori".

In merito alle polemiche emerse dopo il suo ‘addio’ al M5S, in risposta al leader Conte, Giarrusso osserva: "Da parte sua non mi aspettavo certe cadute di stile. E' stato un ottimo presidente del Consiglio, il miglior rappresentante dell’Italia in Europa, e non rinnego la mia stima nei suoi confronti. Ma come capo politico non posso dire lo stesso e lo sta dimostrando ogni giorno". "Il Movimento 5 Stelle è allo sbando - evidenzia Giarrusso - In Sicilia, per fare un esempio, ci sono solo due candidati sindaco su oltre 120 Comuni al voto. In Sardegna solo uno, in Campania sei, in Umbria uno, in altre regioni zero. C’è un disastro, un deserto totale a livello locale".

Giarrusso ricorda infine come "molti iscritti, andando sempre in giro per la Sicilia, mi dicono ‘ma cosa ci stiamo a fare nel movimento se non contiamo più niente? Le nomine vengono calate dall’alto. Siamo nel governo Draghi che è il contrario di quello che abbiamo sempre detto. Non esistono più i meet-up, non ci riuniamo, non si può discutere, non ci fanno votare nulla, fa tutto Conte, ma perché ci dobbiamo stare?’. Ecco- conclude Giarrusso - più che una democrazia siamo di fronte ad una autocrazia. E' il partito di Conte, chiamatelo ‘Contestelle’…". (di Francesco Bianco)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli