M5s, Giarrusso a Grillo: via capo politico, salviamo Movimento

Afe

Roma, 2 nov. (askanews) - "Non abbiamo più tempo, salviamo il Movimento 5 Stelle". E' quanto scrive il senatore pentastellato Mario Giarrusso, in una lettera aperta a Beppe Grillo. Ormai da settimane Giarrusso è uno dei parlamentari più critici contro l'attuale gestione di Luigi Di Maio, di cui ha chiesto le dimissioni da tutte le cariche dopo la sconfitta in Umbria.

"Caro Beppe - si legge nella lettera - chi lo avrebbe detto che oggi, dopo 10 anni, saremmo stati qui a scriverti per ricordarti da dove, da chi e perché il MoVimento 5 stelle è nato. Eravamo quelli del 'o noi o loro', del no alleanze, no alle sedi, no ai leader, no al 'capo politico'... eravamo diversi dagli altri. Oggi, siamo tutto e il contrario di tutto. Oggi, ci ritroviamo in un Movimento non più nostro, nel quale non contiamo più e, soprattutto, non ci riconosciamo più".

"Non facciamoci trascinare dagli eventi - scrive ancora - eravamo noi che dovevamo cambiare il sistema, ma il sistema si è infiltrato e sta provando a divorarci da dentro. Questa è purtroppo la cruda realtà. Ritorniamo alla lucidità di un tempo, alle 5 stelle, alla barra dritta, ai valori e ai principi di cui tanto potevamo andare fieri e che ora sembrano messi in discussione. Aboliamo la figura del capo politico e ritorniamo alla condivisione, senza la quale non esiste partecipazione. Altrimenti il sogno si sarà infranto e la fulgida visione di un mondo nuovo, quello che tu ci hai fatto credere fosse possibile, si dissolverà così come la nostra voglia di sostenerlo".

In calce alla lettera, Giarrusso inserisce le firme anche di altri attivisti M5s.