M5s: imprenscindibile offerta italiana per Borsa, agire subito

Rea

Roma, 16 giu. (askanews) - " giunto il momento di agire con decisione su Borsa Italiana. Come suggerito dalla stessa Mediobanca il Governo italiano, che ha seguito passo passo l'evolversi della vicenda della probabile integrazione tra il London Stock Exchange e Refinitiv, e che dovrebbe portare alla cessione di Borsa Italiana, chiamato a mettere sul tavolo delle trattative una proposta concreta per riportare almeno momentaneamente in Italia un asset strategico per il nostro Paese. Visto l'enorme potenziale, siamo consapevoli che LSE non avr intenzione di liberarsi di Borsa Italiana se non obbligata, ma a giorni l'antitrust europeo dovrebbe esprimersi ed opportuno muoversi per anticipare il verdetto che giunger da Bruxelles". Lo dichiara Davide Zanichelli, deputato della commissione Finanze del MoVimento 5 Stelle.

"L'infrastruttura finanziaria ricopre un ruolo strategico per tutto il sistema economico e in questo senso significative sono le dichiarazioni del presidente Mattarella, che ha evidenziato l'importanza che la Borsa di Milano pu svolgere nella ripartenza del Paese. quantomai necessario uno sforzo propulsivo per far s che, qualsiasi sia l'esito finale, sia salvaguardato l'interesse nazionale, soprattutto a presidio della gestione del nostro debito pubblico e dell'accesso a mercato delle nostre medie e grandi aziende. Per tutelare questi obiettivi strategici si rende pertanto imprescindibile formulare un'offerta italiana per la nostra Borsa. In questo senso da accogliere favorevolmente quanto sostenuto dal Presidente Consob Paolo Savona, che ha prospettato come una delle soluzioni possibili per la ripresa italiana l'iniezione nelle nostre pmi di capitale di rischio favorendo l'azionariato popolare. Altrettanto importante la proposta di emissione di obbligazioni pubbliche irredimibili quale strumento per finanziare gli interventi di politica economica in questa fase emergenziale", conclude il deputato.