**M5S: ira Buffagni a riunione con vertici, ‘così viene giù tutto’**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 giu. (Adnkronos) – Il clima è tranquillo, nonostante lo tsunami che ha investito il M5S con l’addio di Luigi Di Maio e una truppa nutrita di 60 parlamentari. Più d’uno parla addirittura di “giorno della liberazione”, il “nostro 25 aprile”. A surriscaldare il clima del vertice dei big 5 stelle con Giuseppe Conte -in corso ormai da ore – ci pensa l’ex viceministro Stefano Buffagni, alzando i toni e sbattendo porte nella sede di via Campo Marzio. “Così non va – dice – continuano così e viene giù tutto. Ha ragione Beppe, ci biodegradiamo a tempo record”.

Poco dopo Buffagni si allontana e rilascia una dichiarazione alla stampa che contrasta con la linea ufficiale: in sintesi, il sostegno al governo per L’ex viceministro è tutto da valutare. È così a stretto giro arrivano le dichiarazioni di Stefano Patuanelli, capodelegazione grillino al governo, e della viceministra Alessandra Todde ad aggiustare il tiro: la presenza del Movimento non è in discussione. Buffagni rientra in sede e nega frizioni e nervosismo: “tutto tranquillo”, dice all’Adnkronos nonostante più di un presente racconti il contrario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli