M5S, la senatrice Giulia Lupo avverte i "traditori": "Attenti agli sputi"

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Nel Movimento 5 Stelle (M5S) la tensione è ormai altissima. Durante la riunione che si è tenuta ieri, 17 luglio 2022, su Zoom, sono volate accuse ed insulti. La senatrice Giulia Lupo ha addirittura parlato di sputi contro i “traditori”.

Riunione M5S, la senatrice Lupo all’attacco: “Attenti agli sputi”

Quella che doveva essere una semplice riunione per decidere delle sorti di un Paese tenuto in bilico dal M5S, si è trasformata in una rissa verbale tra gli stessi membri del partito. È iniziata la caccia ai “traditori” o, come li hanno definiti altri “piccioni viaggiatori“. SI tratta di coloro pronti a lasciare il Movimento nel caso in cui dovesse cadere il governo. Le parole della senatrice Lupo nei confronti di questi “traditori” pronti a dare la fiducia al governo Draghi, sono state però emblematiche: “Ci sono sputi che non vengono restituiti dallo specchio, ma che potrebbero arrivare da noi“.

Il ministro D’Incà è moderato. Conte ascolta in silenzio

L’unico un po’ più moderato ad intervenire alla riunione, visto anche il suo ruolo politico, è stato il ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D’Incà. Come riporta Il Foglio, il ministro ha chiesto “una tregua tra Conte e Draghi, per non mettere in difficoltà l’esecuzione delle riforme collegate al PNRR e i progetti collegati. Questo per il bene del Paese“. Alla riunione del M5S, che sembrerebbe ormai essere una battaglia, ha partecipato anche il leader Giuseppe Conte, che in silenzio ha ascoltato le opinioni dei suoi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli