M5s, Lanzi: piazza sarà contro privilegi ingiusti

Pol/Bac

Roma, 8 feb. (askanews) - "Ormai leggiamo quotidianamente dichiarazioni di esponenti forzisti che danno il Movimento per morto, moribondo, in agonia. Quello su cui dovrebbero ragionare invece è la deadline sempre più vicina del partito personalistico rappresentativo solo di una élite 'interessata' di cui fanno parte. Partito che farebbe meglio a prestare attenzione agli ennesimi guai giudiziari del proprio presidente che leggiamo sui giornali". È quanto afferma in una nota il senatore M5s, Gabriele Lanzi, in vista della manifestazione del 15 febbraio.

"Il Movimento cinque stelle - aggiunge - è un insieme, certamente in ebollizione, ma proprio per questo ancora pieno di idee, voglia di partecipazione, desiderio di lottare contro i privilegi e le storture burocratiche. La piazza quella sana, viva, il prossimo 15 febbraio, non sarà mai contro l'esecutivo ma contro chi si sta battendo per ripristinare i vitalizi ai Parlamentari di vecchia legislatura. Sarà la voce del cittadino vessato contro il pensiero delle élite che si vogliono auto tutelare".