M5s Lombardia: al via lo studio sul reddito di base lombardo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 dic. (askanews) - "L'avvio di una fase di studio al fine di determinare possibili e migliori misure economiche da mettere in campo per l'adozione di un Reddito di base (Basic Income) per i cittadini lombardi sotto la soglia di povertà, da attuarsi come misura economica non assistenziale". Così recita un ordine del giorno a firma del Consigliere regionale del M5S Lombardia Luigi Piccirillo approvato in tarda serata ieri dal Consiglio regionale nel corso della discussione sul bilancio regionale.

In un comunicato, Piccirillo ha affermato che "si avvia finalmente anche in Lombardia il percorso per il riconoscimento di un reddito incondizionato a ogni persona per sconfiggere la povertà. Questo momento difficile - ha aggiunto - impone scelte radicali: non basta più un sostegno generico, vanno cambiati gli equilibri e messo al centro l'uomo e i suoi bisogni e non l'attività economica. Il sistema deve tornare a creare persone e non lavoratori-consumatori".

"Questa approvazione - ha concluso - è una vittoria che voglio dedicare a Beppe Grillo, che ha recentemente rilanciato il tema: senza il suo esempio il sostegno alle povertà non avrebbe voce nelle istituzioni".