M5S Lombardia propone odg per chiedere referendum contro la caccia

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 dic. (askanews) - Il consigliere regionale del M5S Lombardia, Luigi Piccirillo, ha annunciato che oggi presenterà al Consiglio lombardo un ordine del giorno che chiede un referendum contro la caccia. Lo ha riferito in una nota lo stesso consigliere pentastellato, spiegando che se l'ordine del giorno sarà approvato, impegnerà il presidente Attilio Fontana a promuovere un referendum per la modifica della legge regionale sulla caccia.

"È ora di finirla con la caccia: non è un'attività sportiva, in quanto non esiste parità nella competizione, non ha aspetti ludici, non è educativa, è violenza inutile sugli animali e non è riconosciuta tra le attività utili alla crescita morale, sociale, culturale e intellettuale" ha affermato Piccirillo, sottolineando che "al contrario desertifica l'ambiente".

"La normativa regionale è riconosciuta la possibilità di disciplinare ulteriormente la caccia in modo più restrittivo, e non solo a vantaggio dei cacciatori come è accaduto negli ultimi anni" ha ricordato Piccirillo, concludendo "è ora quindi di mettere mano alla legge venatoria in modo che i boschi siano restituiti a coloro che amano realmente la natura e tolti a qualche migliaio di amanti delle doppiette che amano vagare con armi cariche e uccidere animali indifesi".