M5s: noi contro Conte? Sciocchezze, vogliono spaccarci

Pol/Arc

Roma, 19 ott. (askanews) - "Sui giornali leggiamo di un MoVimento contro il presidente Conte. Di attacchi, minacce e ultimatum. Niente di più falso! È il modo del sistema per spaccarci. Scrivono queste sciocchezze perché vogliono spaccare il Movimento per provare a controllarlo, ma non ci riusciranno". Lo scrive il M5s in un post sul Blog delle Stelle, in cui attacca la stampa per il "fango" che riverserebbe sul movimento.

"Gli fa male - prosegue - vedere un governo unito e compatto, gli fa male credere che il Movimento sta davvero cambiando le cose, anche grazie alla scelta di portare alla presidenza del Consiglio Giuseppe Conte, verso il quale oltre alla massima fiducia c'è grande stima. Gli fa male che il Movimento dica la verità, che esprima liberamente le proprie idee. Non può esistere nessuna censura, nessuno deve pensare di poterci tappare la bocca alimentando inestinti polemiche o presunti

"In questa manovra - rivendica il M5s - si parla, anche, di lotta all'evasione, ma solo grazie al MoVimento sono stati accessi i riflettori sulla "grande" evasione, su chi da anni evade centinaia di migliaia di euro nascondendo i soldi nei paradisi fiscali. Una vera piaga del nostro Paese. Ebbene, abbiamo avuto il coraggio di dire le cose in faccia a tutti, con estrema sincerità. Senza aver paura di nessuno. Lobby, banche, portatori di interessi… niente di tutto ciò ci intimorisce. La stampa ci colpevolizza per questo? Ce ne faremo una ragione, di certo non indietreggiaremo".

"Noi siamo la voce del popolo", insiste e rilancia: "Dopo aver scongiurato l'aumento dell'IVA e salvato Quota 100, adesso dobbiamo e vogliamo lavorare al carcere per i grandi evasori, alla confisca di quello che si sono messi in tasca".