M5S, Paragone: non mi dimetto. Se mi cacciano farò ricorso

Ssa

Roma, 17 dic. (askanews) - "Oggi ho detto che Di Maio non ha più la forza che aveva prima. Non basta aver scritto sul biglietto da visita che sei il capo politico. Ma questo è un dato di fatto, non ho scoperto l'acqua calda". Dimissioni? "E perchè dovrei? Nella maniera più assoluta. A maggior ragione non potrei passare nella Lega che si innamora di Mario Draghi. Se mi cacciano farò ricorso, perchè sono sempre stato coerente con il nostro programma". Lo ha affermato il senatore M5S, Gianluigi Paragone, a Cartabianca su Rai3, a proposito della bufera che sta investendo il Movimento 5 Stelle proprio sul suo ruolo.

"Stasera ero a cena con gli attivisti - ha aggiunto - per questo non ero all'assemblea dei senatori con Grillo", ha spiegato Paragone.