M5s: parola fine su caso Avastin-Lucentis, ora risarcimenti

Pol-Afe

Roma, 18 lug. (askanews) - "Il Consiglio di Stato, confermando la sentenza del Tar del Lazio, ha reso definitiva la sanzione di oltre 180 milioni di euro contro Roche e Novartis per un presunto cartello che avrebbe condizionato le vendite dei principali prodotti destinati alla cura della maculopatia, Avastin e Lucentis. Adesso il Servizio Sanitario nazionale e le Regioni possono ottenere i giusti risarcimenti perché il danno economico pare sia stato enorme". Così, in una nota congiunta, le senatrici del MoVimento 5 Stelle Michela Montevecchi, Maria Domenica Castellone e Paola Taverna.

"Sono anni - proseguono - che questa vicenda va avanti, anni in cui abbiamo denunciato il caso con interrogazioni in parlamento e, proprio a febbraio scorso richiamato l'attenzione delle Regioni sull'opportunità di chiedere i risarcimenti. Secondo i dati diffusi dalla Società Oftalmolgica Italiana nel 2014 si tratterebbe di costi più alti di ben 400 milioni di euro l'anno a danno del Servizio sanitario nazionale. Una cifra assurda. Bene ha fatto il nostro ministro della Salute Giulia Grillo ad annunciare verifiche sull'effettivo danno al nostro sistema sanitario, dando forza alla battaglia che stiamo portando avanti per far sì che il sistema sanitario pubblico, dopo anni di tagli, possa essere sempre più efficiente".