M5S: Prodi, 'Conte è il loro cane pastore'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 apr. (Adnkronos) – "Pensavo che nel momento in cui cercava di mettere ordine nel suo magma di stato nascente, il M5S sarebbe imploso. Invece, è uscita solo una minoranza estremista: è possibile che coloro che sono rimasti trovino una coerenza e un equilibrio interni", con Giuseppe Conte. "Il cane pastore dei Cinquestelle è lui". Lo dice Romano Prodi in un'intervista al 'Corriere della Sera.

Quanto alle esitazioni dell'ex premier, "i cani pastore -ricorda il professore- girano, vanno da una pecora, poi dall’altra. Ne mordono qualcuna riluttante al garretto per portarla dove c’è l’erba verde. E poi, quelle riluttanti sono già andate via: per ora meno del previsto, in realtà".