M5s, Ricciardi: basta provocazioni, Paragone si dimetta

Pol/Gal

Roma, 17 dic. (askanews) - "Il senatore Gianluigi Paragone, sin dal post voto delle elezioni europee, si è allontanato dalle posizioni del MoVimento 5 Stelle, e si è avvicinato sempre di più a quelle dell'opposizione. Dai nostri iscritti abbiamo ricevuto il mandato chiaro di sostenere questo esecutivo guidato da Giuseppe Conte. Paragone non rispetta né loro, né tutti gli altri portavoce in Parlamento che lavorano per l'esclusivo interesse dei cittadini. Continua a provocare: ha votato contro la manovra che ha evitato, tra le altre cose, 23 miliardi di aumento dell'IVA, e da ultimo, è arrivato anche l'attacco al capo politico Luigi Di Maio. Perché non si dimette? Sia coerente, almeno per una volta e, come aveva annunciato di fare quest'estate, lasci il Parlamento". E' quanto afferma in una nota il parlamentare del MoVimento 5 Stelle e vicecapogruppo alla Camera, Riccardo Ricciardi.