M5S: saggio 'Polvere di Stelle', Casaleggio lasciò Movimento a Di Maio, Rousseau piano B

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 set. (Adnkronos) – Gianroberto Casaleggio prima di morire avrebbe fatto un passaggio di consegne, lasciando una lista di contatti per gestire blog e M5S a Luigi Di Maio. Si tratta di una lista che l’imprenditore milanese era solito aggiornare con cadenza bimestrale e che utilizzava come rete interna per gestire i Cinque Stelle. A rivelarlo il saggio 'Polvere di Stelle' del giornalista del Corriere della Sera Emanuele Buzzi, in libreria da domani ed edito da Solferino.

Secondo il libro, Casaleggio non ha pianificato solo il passaggio di consegne con il futuro leader M5S, ma ha cercato una soluzione alternativa al progetto rifiutato dai vertici M5S per gestire il Movimento. Quella soluzione è Rousseau. L’associazione che gestisce la piattaforma è in realtà un “piano b” del cofondatore – stando alla ricostruzione di Buzzi – in rotta con Grillo e con gli altri membri del direttorio, al punto che i cinque parlamentari vengono tenuti all’oscuro del peggioramento delle sue condizioni di salute e vengono avvisati della morte solo poco prima che lo scoprano i media.