M5S, Salvini: "Parabola dei Cinquestelle si è esaurita"

·1 minuto per la lettura

"Giocare alla guerra politica ora", in un momento di ricostruzione nazionale, ''non è intelligente. Secondo me non ha ragione né Grillo, né Conte". Lo ha detto Matteo Salvini ospite di 'In Onda' su La7 rispondendo alle domande sulle vicende relative al M5S. ''Sicuramente Grillo e Conte possono fare danni, ma se si fanno da parte, possiamo tornare a parlare di sviluppo, grandi opere, di treni, aeroporti e porti... Facciamo decidere agli italiani quando si tornerà a votare, ma io penso che la parabola dei Cinquestelle ormai si è esaurita", ha aggiunto. (Vam/Adnkronos)

''Spero che la guerra tra Conte Grillo e Di Maio e compagnia non freni l'attività di governo e le riforme e non ci vadano di mezzo gli italiani, perchè i 5 stelle sono ancora il primo partito in Parlamento. Non vorrei che i 5 stelle litigassero ed esplodessero e tutto questo rallentasse l'attività di riforme''.

Capitolo centrodestra: "Non c'è all'orizzonte un partito unico, ho chiesto all'amico Silvio Berlusconi di collaborare, di federarci... Non faccio e disfo partiti'' per il mio interesse.

Salvini ha ricevuto il vaccino? "Non mi sono ancora vaccinato. Ero prenotato per ieri, ma mi aspettavano in tribunale a Cuneo. Quindi, ho dovuto rinviare". Che vaccino farà? "Non so che vaccino mi daranno -le parole del leader della Lega- mi prenderò quello che mi daranno". La scelta del vaccinarsi, comunque, ''riguarda la scelta del singolo e io non inseguo le persone sui laghi o sui monti con una siringa in mano per farlo vaccinare...''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli