**M5S: scontro Grillo-Conte piomba in chat Pd, 'andremo al voto senza alleanze?'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 giu. (Adnkronos) – Il Pd osserva, al momento, in silenzio quanto sta accadendo nei 5 Stelle. Lo scontro tra Beppe Grillo e Giuseppe Conte che sta squassando il Movimento preoccupa i dem. Una preoccupazione, a quanto si riferisce, che corre lungo le chat dei parlamentari Pd. Sia per la tenuta dei pentastellati sui prossimi passaggi parlamentari, a cominciare dal ddl Zan, sia nell'ottica di una alleanza per il voto. Per non parlare di eventuali ripercussioni sul governo.

"Ci stiamo avvicinando alla stessa maledizione che colpì Renzi nel 2018, andremo alle urne senza alleanze”, si sfoga una deputata. Mentre dalle parti di Base riformista osserva un senatore fedelissimo dell'ex-capogruppo, Andrea Marcucci: “Letta paga anche per colpe non sue…", il riferimento è al 'solito' Goffredo Bettini, a Conte 'punto di riferimento dei progressisti' ecc ecc. "La responsabilità di Letta – continua il senatore- è quella di aver continuato a traccheggiare. Noi di Base Riformista ci siamo distinti per la freddezza nei confronti dell’alleanza strutturale. Non pagheremo noi il conto del prossimo fallimento".

Intanto, il senatore Tommaso Nannicini, uno dei pochi ad affrontare in chiaro il tema del caos M5S, invita i dem ad agire: "Potremmo sederci sulla riva del fiume e osservare le botte che volano nel #M5S. Ma la politica non è mangiare popcorn, piuttosto convincere gli elettori che #Grillo, sostenitore del modello cinese per l'Italia, dovrebbe tornare al suo nobile mestiere: il comico e basta".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli