M5s Senato: anche per Ue reddito cittadinanza spinge crescita

Tor

Roma, 13 feb. (askanews) -"Mentre qualcuno definisce una 'follia' il Reddito di cittadinanza, la Commissione europea, al contrario, nelle stime economiche di inverno attesta che in Italia l'introduzione della misura sosterrà la crescita e spingerà i consumi privati. E anche la Corte dei Conti riconosce i significativi passi in avanti fatti dall'Italia dopo anni di immobilismo, in tema di politiche attive del lavoro, che sono un pilastro della misura". Lo affermano in una nota i senatori del M5S in commissione Lavoro di palazzo Madama.

"E' davvero singolare che in un Paese con 5 milioni di persone in povertà assoluta, ancora ci sia qualcuno che continui a cimentarsi senza successo in narrazioni strumentali - proseguono i parlamentari -. Ad oggi tra Reddito e Pensione di cittadinanza siamo riusciti a raggiungere una platea di 1.041.462 nuclei familiari, per un totale di 2.513.925 persone, mentre tra i percettori occupabili 29 mila persone hanno già trovato un lavoro". " Il prossimo step - concludono gli esponenti del M5S - è introdurre anche in l'Italia una legge sul salario minimo, così come avviene in 21 Stati membri su 27 dell'Unione europea, e dare una risposta seria a circa 5 milioni di lavoratori poveri".