M5s: su Mes Pd non alzi i toni e lavori a un punto d'intesa

Adm

Roma, 30 nov. (askanews) - Il Movimento 5 stelle chiede al Pd di non alzare i toni sul Mes e invita gli alleati a "lavorare ad un punto d'intesa". In una nota dei 5 stelle si spiega: "Sul Mes nonostante la nostra contrarietà ai principi che caratterizzano quel fondo, il Movimento 5 Stelle sta cercando di avere un approccio costruttivo e volto a trovare una intesa".

"Ma se qualcuno vuole alzare i toni e metterla sul tema della credibilità, - prosegue M5s - a noi sembra che la credibilità come Stato in tutti questi anni l'abbiamo persa proprio quando si firmava qualsiasi cosa per compiacere sempre qualche euro-burocrate, piuttosto che tutelare gli interessi dell'Italia e degli italiani. Bene, quell'epoca è finita".

Conclude M5s: "Consigliamo al Pd di lavorare con noi ad un punto di intesa. Tutti sanno che il Mes è modificabile ed emendabile. Quindi mettiamoci al lavoro, miglioriamo questa riforma e facciamoci rispettare in Europa".