M5s sul blog: riforma Bonafede restituisce giustizia a cittadini -2-

Pol/Tor

Roma, 2 ago. (askanews) - "Sono tanti - sottolinea M5s- gli aspetti toccati dalla proposta di riforma: tra questi, una novità importante riguarda le modalità con cui inizieranno i processi decisi dal giudice "unico" (c.d. monocratico), riproponendo un meccanismo simile a quello delle cause di lavoro, che è molto efficiente. In questo modo tutto sarà più concentrato, senza udienze inutili e tempi morti. Così tutte le cause dureranno molto meno e si arriverà presto ad una sentenza. Facciamo un esempio: per definire una causa per un incidente stradale, oggi più o meno, occorrono in media circa 3 anni, più o meno 4 udienze. Con la riforma del processo civile, la stessa causa durerà più o meno un anno, e si potrà definire il tutto in un'udienza o al massimo due".

Inoltre, "quelle procedure più lunghe e complesse (come le cause decise dal collegio, composto da più giudici) saranno sostituite da quelle semplificate. Cambiamenti importanti riguarderanno anche le cause davanti al giudice di pace, dove ogni giorno si svolgono centinaia di giudizi che riguardano la vita quotidiana di tantissime persone. Anche in questo caso il processo si avvierà in modo semplificato e, sempre per snellire tutta la procedura, verrà eliminato il tentativo obbligatorio di conciliazione. Questo significa che si potrà entrare direttamente nel vivo della causa, ottenendo un grande risparmio di tempo". (segue) (Segue)