M5s sul blog: riforma Bonafede restituisce giustizia a cittadini -3-

Pol/Tor

Roma, 2 ago. (askanews) - "Sempre con l'obiettivo di evitare perdite di tempo - prosegue l'illustrazione della riforma targata M5s- abbiamo previsto delle sanzioni pecuniarie per le parti che non collaborano nel processo, nell'ottica di una maggiore collaborazione reciproca. Infine, verranno modificati i meccanismi di risoluzione delle cause al di fuori delle aule dei tribunali: ad esempio, verrà eliminata la negoziazione assistita obbligatoria per le cause relative agli incidenti stradali. Vogliamo anche potenziare il processo telematico, cittadini e uffici giudiziari potranno utilizzare la posta elettronica certificata per il deposito di tutti gli atti e per le notifiche, consentendo un sostanzioso risparmio di tempo e di denaro".

Inoltre, "anche per il Consiglio Superiore della Magistratura ci saranno grandi novità. In questo caso occorreva mettere mano a una situazione che - come ci hanno ricordato gli ultimi scandali giudiziari - non poteva essere più trascurata. Riformare il CSM significa prima di tutto favorire la meritocrazia e metterlo definitivamente al riparo dalle influenze della politica. Stop alle porte girevoli per i magistrati che intraprendono la carriera politica e tra CSM e incarichi elettivi. Meno discrezionalità per le nomine a capo degli uffici e progressioni di carriera basate su criteri qualitativi e quantitativi più stringenti. Criteri più rigorosi per l'eleggibilità dei magistrati al CSM e nuovo sistema di elezioni per contrastare il fenomeno delle correnti all'interno del Consiglio. Infine verrà inserito un tetto massimo per i membri del CSM, e i magistrati che hanno già ricoperto - nei 5 anni precedenti - una carica parlamentare nazionale o europea, o che sono stati membri del governo, non potranno essere eletti al Consiglio".

"Il testo preparato dal Ministro Bonafede è pronto e comprende - si conclude il post- la riforma del processo penale. Contiamo di poter offrire presto ai cittadini anche questo prezioso contributo. Stiamo riformando la giustizia per restituirla finalmente ai cittadini".