M5S, Tofalo: "Bugie sul mio alloggio, ecco video che smonta fake news"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

"Un'ondata di fango". Con queste parole Angelo Tofalo, deputato del M5S, commenta in un video pubblicato sui suoi canali social l'articolo del 'Corriere della Sera' secondo il quale il grillino non avrebbe ancora liberato l'alloggio a Roma ottenuto quando era sottosegretario alla Difesa. "Già nel titolo - spiega Tofalo, mostrando le immagini dell'appartamento - ci sono diversi errori. Intanto parliamo di una stanza di 21 metri quadri in una caserma militare. In secondo luogo chi dell'Aeronautica avrebbe detto in modo perentorio: 'ora lasci'? Ho già trovato, in soli trenta giorni, ovvero un terzo che la legge mi consente, un appartamento. Suppongo che qualcuno aveva fretta di costruire questa narrativa e quindi ha fornito informazioni sbagliate parlando a nome dell'Aeronautica".

"La stanzetta si trova all'interno della caserma Romagnoli, non a Palazzo Aeronautica. Si parla poi di ristrutturazione, come se fosse stata fatta apposta per me. Falso. Tutto il piano - rimarca il deputato 5 Stelle - è stato completamente ristrutturato perché prima c'erano delle camerate".

Secondo Tofalo "si spaccia una mera comunicazione di servizio quasi come una minaccia di sfratto. Inoltre si parla di eccezione fatta nei miei confronti. Quale eccezione? Io ho fatto regolare domanda scritta e l'amministrazione mi ha risposto con documento ufficiale. Tutto a norma di legge, così come i ministri passati e presenti e i sottosegretari passati". E ancora: "Ho fatto per mesi la vita da caserma, pranzando e cenando spesso a mensa con il mio staff, giovani avieri, marescialli, ufficiali, civili della Difesa. In una stanza di circa 20mq anche in lockdown. Forse questo atteggiamento avrà dato fastidio a qualcuno".

"Ricapitolando: ho fatto regolare domanda; ho aspettato ed ho regolare contratto registrato e per il quale ho pagato le tasse previste; i lavori non sono stati fatti perché c'ero io, ma rientrano nel contesto più ampio della ristrutturazione della Romagnoli; la casa è stata data per l'incarico, si tratta di alloggio Asi, la direttiva lo consente; non ho altre case di proprietà a Roma; è un monolocale di circa 21mq, non c'è nessun soggiorno e cucina come riportato dal giornale" insiste l'ex sottosegretario M5S, che aggiunge: "Avrei potuto chiedere un appartamento più grande, di centinaia di metri quadrati, anche per attività di rappresentanza, così come quasi tutti i ministri e sottosegretari passati e non l'ho fatto, non ho mai penalizzato gli altri e non ho sottratto la casa a nessuno".