M5S, vertice da Grillo domenica. E oggi Conte in cattedra

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Vertice a casa di Beppe Grillo. A quanto si apprende da fonti M5S, domenica il garante del Movimento dovrebbe riunire nella sua casa di Marina di Bibbona lo stato maggiore. Al centro del vertice, il futuro del Movimento e l'ipotesi di un ruolo per Giuseppe Conte.

Nel M5S tutti invocano l'ex premier come il 'veltro' dantesco, chiedendogli di prendere in mano le redini del Movimento e risollevare le sorti della creatura fondata da Grillo e Gianroberto Casaleggio. Ma Conte continua a mantenere il riserbo sul suo futuro politico. L'unica certezza è che, almeno per ora, l'ex premier tornerà in cattedra all'Università di Firenze: oggi alle 15.30 è in programma una sua lectio magistralis in diretta video streaming.

Nelle intenzioni dell'avvocato c'è sicuramente l'idea di giocare un ruolo in prima linea nella costruzione di una alleanza stabile tra M5S, Pd e Leu all'insegna dello "sviluppo sostenibile". Che Conte voglia davvero candidarsi alla guida del Movimento, però, è tutto da vedere. Grillo e buona parte dello stato maggiore M5S premono perché ciò accada e sono pronti a modificare di nuovo lo statuto del Movimento con l'obiettivo di ritagliare un ruolo ad hoc per l'ex inquilino di Palazzo Chigi.

Nel frattempo restano 'congelate' le candidature per il Comitato direttivo, l'organo collegiale che dopo il voto online del 17 febbraio ha sostituito la figura del capo politico. "Una nuova campagna elettorale interna ci logorerebbe", osserva un pentastellato. Il M5S infatti è uscito a pezzi dalla partita relativa alla composizione del 'sottogoverno', tra la rabbia degli esclusi e le contestazioni di chi non ha digerito determinate scelte. Dopo l'ondata di espulsioni della scorsa settimana, altri parlamentari si preparano a lasciare il Movimento.