Ma in regione non si placano le polemiche sui ritardi

·2 minuto per la lettura
Da lunedì Salvini promette il record di vaccinazioni in Lombardia
Da lunedì Salvini promette il record di vaccinazioni in Lombardia

Da lunedì Matteo Salvini promette il record di vaccinazioni in Lombardia: 50mila al giorno. Il leader della Lega lo ha detto a margine di una sua visita all’ospedale Fiera di Milano. “Dalla settimana prossima ci sarà il record italiano in Lombardia con 50mila vaccinazioni al giorno. Sperando che arrivino i vaccini“. Non è un caso infatti che la carenza di dosi possa rappresentare di fatto una sorta di ‘alibi’ nel ritardo ai lombardi dei vaccini anti covid, come accaduto per esempio ad Erba. Da un punto di vista dei dati crudi tutte le regioni italiane, tranne Calabria e Sardegna che però gode del conforto di essere regione a basso tassi di contagi, sono più avanti della Lombardia.

Da lunedì record, ma è bufera

Al centro della bufera sono finiti sia il consulente per il piano vaccinale regionale Guido Bertolaso che Aria. Si tratta della la società informatica in house della Regione che gestisce la piattaforma delle prenotazioni. Il rosario dei problemi è ampio: sms in ritardo, convocazioni maggiorate e prenotazioni cancellate. Proprio per ovviare a questi disservizi per la vaccinazione il Pirellone si sta interessando alla collaudata piattaforma di Poste italiane. Una vaccinazione di massa per cui servono 170mila vaccini al giorno. E Salvini non aveva potuto ignorare il clima generale, però incolpando più l’inefficienza delle persone che l’inefficacia del sistema. Il leader leghista ha detto: “Da lunedì ci sarà il record di vaccinati quotidiani in Lombardia. Ringrazio il personale sanitario della Regione Lombardia, perché si va verso il milione di cittadini vaccinati. Uno dei più grandi punti vaccinali d’Italia è l’ospedale in Fiera con l’obiettivo di 2 mila vaccinazioni al giorno”.

I numeri delle vaccinazioni lombarde

Il direttore generale del Welfare Giovanni Pavesi aveva annunciato che in Lombardia si era superato il milione di dosi somministrate. Sul sito del governo la cifra ad oggi, 13 marzo, è di 988mila dosi, a contare recuperi contabili ci siamo. Il 9 marzo, ultima giornata inserita in contabilità, sono state somministrate 29mila dosi. Dovrebbero salire fino a 170mila al giorno, lo ha ribadito anche la vicepresidente Letizia Moratti. Sulle polemiche in merito all’ospedale in Fiera Salvini ha poi puntualizzato: “Sono qua perché su questa struttura i vostri colleghi hanno ironizzato, qualche politico ha denunciato e deriso, oggi 300 persone ci lavorano e decine e centinaia sono state salvate. Aspetto le scuse di qualcuno che diceva che era una boiata e uno spreco inutile e una presa in giro per i lombardi”.