Maas: In Libia bisogna fermare "guerre per procura"

Loc

Roma, 7 gen. (askanews) - Prima dell'inizio del vertice informale sulla Libia a Bruxelles con gli omologhi di Italia, Francia, Gran Bretagna e con il capo della diplomazia europea Borrel, il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas ha dichiarato: "La Libia è diventata da tempo un luogo dove si conducono guerre per procura. Questo non è più accettabile. Per questo abbiamo iniziato il processo di Berlino. Da mesi siamo in discussione con i paesi che hanno influenza nella Regione perché si rispetti il cessate il fuoco. Vogliamo sostenere il processo politico alle Nazioni Unite.

Oggi - ha aggiunto - parleremo anche di Iran e della sua decisione di non attenersi più all'accordo sul nucleare, che per noi invece resta importante.