Macerata, bimba precipitata dal terzo piano: fermata la madre

Macerata, bimba precipitata dal terzo piano: fermata la madre
Macerata, bimba precipitata dal terzo piano: fermata la madre

La madre della bambina di 4 anni precipitata dal terzo piano di uno stabile in Foscolo, a Macerata, è stata fermata con l'accusa di tentato omicidio. La misura è scattata dopo le indagini dalla polizia anche in base a testimonianze (comprese quella marito della donna e quella della coppia di indiani convivente nel loro stesso appartamento), che hanno confermato che la donna si è chiusa in casa con la piccola per poi gettarla dalla finestra.

Secondo le prime informazioni, la donna, 40 anni e origini indiane, avrebbe agito per il timore "del tutto immaginario e infondato" che il marito potesse tornare in India con la figlia. Dopo il gesto, avvenuto nel primo pomeriggio di domenica 1 maggio, la donna avrebbe inoltre provato a togliersi la vita lanciandosi lei stessa dalla finestra, senza riuscirci.

VIDEO - Super latitante catturato grazie a Google Maps, ecco cosa è successo

All'arrivo dei poliziotti, la donna è stata trasportata nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Macerata. La piccola, che è sopravvissuta ed è ora fuori pericolo, si trova invece ricoverata ad Ancona in "prognosi riservata e condizioni stazionarie".

VIDEO - Il caso Saman Abbas: le tappe della vicenda che ha sconvolto la comunità di Novellara

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli