Macerata: Scalfarotto, 'sentenza che fa chiarezza, fu odio razziale'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 mar. (Adnkronos) – “La vicenda della 'caccia al nero' di Luca Traini sconvolse l’opinione pubblica nel febbraio del 2018. Oggi la sentenza della Cassazione condanna Traini per aver sparato contro sei migranti, con l’aggravante dell’odio razziale. Un tentativo di strage che si era cercato di far passare come una 'vendetta' e che oggi è stato definito e condannato dalla giustizia con chiarezza anche nella sua ispirazione ideologica”. Così il sottosegretario all’Interno Ivan Scalfarotto.