Macina (M5s): urge approvare legge su conflitto interessi

Pol/Luc

Roma, 2 gen. (askanews) - "Osservo come il tema del conflitto di interesse sia tornato alla ribalta. Non è una notizia l'elenco delle partecipazioni societarie possedute da parlamentari perché si tratta di dati da rendere pubblici per legge. La discussione creata, però, impone una riflessione: è necessaria e non più procrastinabile l'approvazione di una legge seria ed organica sul conflitto di interessi che prevenga anche solo il possibile condizionamento o compressione dell'interesse pubblico a vantaggio di un interesse privato". È quanto scrive in un post su Facebook la deputata Anna Macina, capogruppo per il Movimento 5 Stelle in commissione Affari Costituzionali alla Camera.

"Il tema ancora una volta non è se ad oggi i parlamentari posseggano quote societarie ma, evidentemente l'assenza di una normativa chiara ed organica che prevenga e che normi, chiarendo e disciplinando lo status di colui che ricopre cariche governative o lo status di parlamentare e le possibili interferenze con le proprie attività private!", si legge ancora nel post.

"È bene ricordare che la normativa attualmente in vigore sul conflitto di interessi non risolve, non regolamenta e non previene il potenziale conflitto di interesse. E allora questa discussione di cui oggi leggo sulla stampa sia la spinta necessaria affinché la proposta di legge sul conflitto di interesse di cui sono prima firmataria possa compiere un iter parlamentare rapido e che questo sia l'anno in cui l'Italia si doti di una legge organica sul conflitto di interesse dando finalmente soluzioni e agendo in via preventiva", conclude Macina.