Madre Aldrovandi: "Perché quella benda? Si faccia chiarezza"

webinfo@adnkronos.com
“Se non si conosce l’autenticità e non si sa chi ha scattata questa foto è difficile dare una interpretazione. Però credo ci sia bisogno di chiarezza questa volta come le altre. Ci vuole trasparenza. Quando ci sono episodi di violenza che coinvolgono le forze dell’ordine ci vorrebbe enorme cautela e grande professionalità”. Così Patrizia Moretti Aldrovandi, mamma di Federico, commenta all’Adnkronos, la foto che ritrae uno dei due americani indagati mentre viene interrogato in caserma davanti a un pc con una benda agli occhi.  “Legittimo che debba essere interrogato – afferma - ma perché una benda? Le modalità delle persone fermate, e purtroppo lo sappiamo perché ci siamo passati, può essere pericolosa e illegale. Spero che non accada mai più”. Quanto al carabiniere ucciso con 8 coltellate la madre di Federico Aldrovandi dice: "Si tratta di un omicidio e come tale va indagato non perché si tratta di un militare ma perché è una persona".

“Se non si conosce l’autenticità e non si sa chi ha scattata questa foto è difficile dare una interpretazione. Però credo ci sia bisogno di chiarezza questa volta come le altre. Ci vuole trasparenza. Quando ci sono episodi di violenza che coinvolgono le forze dell’ordine ci vorrebbe enorme cautela e grande professionalità”. Così Patrizia Moretti Aldrovandi, mamma di Federico morto per le ferite ricevute durante un arresto, commenta all’Adnkronos, la foto che ritrae uno dei due americani indagati mentre viene interrogato in caserma davanti a un pc con una benda agli occhi.  

“Legittimo che debba essere interrogato – afferma - ma perché una benda? Le modalità delle persone fermate, e purtroppo lo sappiamo perché ci siamo passati, può essere pericolosa e illegale. Spero che non accada mai più”. Quanto al carabiniere ucciso con 8 coltellate la madre di Federico Aldrovandi dice: "Si tratta di un omicidio e come tale va indagato non perché si tratta di un militare ma perché è una persona".