Madre allatta figlia sotto effetto di droghe e alcol

madre allatta figlia droghe

Grave episodio familiare a Salerno, in Campania. I medici hanno trovato tracce di sostanze stupefacenti nelle urine di una bimba di appena 4 mesi. La ragione è da ricercare nel comportamento della madre, la quale allattava la neonata sotto l’effetto di droghe ed alcol. In base al capo d’imputazione, infatti, la donna era un’abituale consumatrice di alcol e di stupefacenti. Nonostante questo nutriva la figlia anche quando si trovava sotto l’effetto delle sostanze assunte. A dimostrazione di questo, come detto, le tracce di stupefacente trovate nelle urine della piccola.

I medici hanno trovato anche delle lesioni e dei lividi sia sul volto che sugli arti della neonata. Anche qui la responsabile sarebbe la madre. Quando la piccola piangeva, la donna, per farla smettere le dava dei pizzicotti sulle guance. Questa la ragione delle ecchimosi.

Madre allatta figlia dopo droghe

Entrambi i genitori della piccola sono stati rinviati a giudizio dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Salerno, Alfonso Scermino. A seguito della denuncia, la magistratura ha aperto un fascicolo investigativo che ha portato poi alla formulazione del capo d’imputazione sia a carico della donna, R. D. S., sia del compagno di questa, F. P. Ora i due dovranno affrontare il processo e difendersi dinanzi ai giudici dalle pesanti accuse loro ascritte dal pubblico ministero.

In ogni caso, non è stata presa nessuna procedura di allontanamento della bimba dalla madre. Questo perchè la donna si sarebbe pentita di quanto fatto e avrebbe deciso di intraprendere un percorso di recupero per diventare, come lei stessa ha affermato, una buona madre per la sua bimba.