Madre da il cellulare alla figlia, a due anni ordina un divano online

madre-figlia-divano

Pensava non ci sarebbe stato nulla di male a dare il suo cellulare alla figlia di due anni per giocare e invece una madre californiana si è ritrovata dopo qualche giorno con un divano che non ricordava di aver acquistato. È accaduto alla signora Isabella McNeil, colpevole soltanto di aver inconsciamente lasciato che sua figlia Rayna giocasse con il suo smartphone. La donna non poteva immaginare che la piccola avrebbe ordinato un divano a tre posti su Amazon.

Madre da cellulare alla figlia, lei acquista divano

Alla vista della consegna del divano la signora McNeil non poteva credere ai suoi occhi, come ha raccontato in un’intervista alla Nbc: “Ero così scioccata. Ho pensato: ‘Ho comprato un divano nel sonno’”. La spiegazione del mistero era tuttavia molto più semplice.

Dopo che la donna aveva infatti concesso alla figlia di usare per un attimo il proprio smartphone, la piccola Rayna aveva inconsapevolmente premuto sul tasto “Acquista con un clic” dell’app di Amazon lasciata ancora aperta, ordinando in pochi istanti un divano trapuntato a tre posti da 400 euro. Non doveva sembrare vero per la bambina, che da alcuni minuti stava implorando la madre di lasciarla giocare con il suo telefono.

Il tentativo di rimborso

Successivamente all’arrivo del pacco, la signora McNeil ha cercato di rispedirlo al mittente, ma per fare ciò avrebbe dovuto pagare 150 euro di spese di spedizione. Incapace di restituire il divano la donna ha così tentato di rivenderlo online, ma una volta saputa la storia Amazon le ha gentilmente concesso un rimborso dell’acquisto consentendole inoltre di tenersi il divano.