Madre e figlia hanno lo stesso uomo: come è possibile?

·1 minuto per la lettura
Madi Brooks
Madi Brooks

Negli Stati Uniti un caso davvero particolare: madre e figlia condividono lo stesso marito… assieme alla sorella! Protagonista di questa bizzarra (e controversa) vicenda è la giovane Madi Brooks, la quale non sembra farsi troppi problemi su questo rapporto, che a prima vista potrebbe essere giudicato come insano e controproducente. Madi è soddisfatta della situazione, descrivendo i rapporti intimi come fantastici. 

GUARDA ANCHE - Pranzo gourmet per Diletta Leotta

Madre e figlia condividono lo stesso marito: la rivelazione su TikTok

Insomma, per la famiglia di Madi Brooks la condivisione di un solo uomo è una cosa assolutamente normale. A rivelarlo la stessa ragazza assieme alla madre su TikTok. Il filmato è divenuto virale scatenando commenti di ogni genere. Madi e la mamma hanno spiegato ai loro follower la loro particolare situazione famigliare.

Madre e figlia condividono lo stesso marito: Madi soddisfatta

Per Madi Brooks non è un problema condividere suo marito con sua madre e sua sorella. Madi e la madre si sono definite swingers, ovvero due persone che vivono una relazione aperta. Madri e la genitrice hanno postato un video su TikTok in cui hanno raccontato della loro particolare esperienza sessuale con lo stesso uomo. La ragazza ha dichiarato che quando lei è “stanca” il problema non sussiste: suo marito fa tranquillamente l’amore con la madre. 

Madre e figlia condividono lo stesso marito: “Una cosa fantastica”

Madi Brooks ha descritto questo particolare rapporto sentimentale come “fantastico” in quanto “Quando non sono in vena posso semplicemente lasciare che mio marito si intrattenga con mia mamma. Sì, sono quel tipo di moglie e lo trovo normalissimo. Un paio di volte a settimana lascio che mio marito e mia madre abbiano rapporti intimi”. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli