Madrid: Ue a rischio se Italia inasprisce politica migratoria

Sim

Madrid, 15 lug. (askanews) - Lo spazio europeo Schengen di libera circolazione delle persone "sta iniziando a sparire" sotto la pressione migratoria e se, "come sembra, l'Italia sceglierà di inasprire la politica migratoria, potrebbe avere iniziato a percorrere la strada che porta alla disintegrazione dell'Europa". E' quanto ha denunciato oggi il ministro degli Esteri spagnolo, il socialista Josep Borrell, in un'intervista a El Pais.

"Sfortunatamente, Schengen sta iniziando a scomparire. Dalla porta di servizio e di nascosto, la Francia, la Germania e l'Italia hanno reintrodotto i controlli alle frontiere a causa della crisi migratoria", ha detto Borrell, aggiungendo che "se, come sembra, l'Italia sceglierà di inasprire la politica migratoria, potrebbe avere iniziato a percorrere la strada che porta alla disintegrazione dell'Europa".

Perchè per il ministro spagnolo, ex presidente del Parlamento europeo, la questione migratoria "è il più potente fattore di dissoluzione dell'Ue" e "può causare una crisi più grave di quella dell'euro". Perchè "una crisi economica si può risolvere con risorse finanziare e modifiche istituzionali, ma i problemi dell'immigrazione sono più profondi: toccano valori, identità, capacità di assimilizione delle società".

(con fonte Afp)