Maestranze film insieme per 'Il cinema non si ferma'

·3 minuto per la lettura
Maestranze film insieme per 'Il cinema non si ferma'
Maestranze film insieme per 'Il cinema non si ferma'

Roma, 15 feb. (Labitalia) – "Nell'aprile del 2020, in un momento di grande difficoltà per il cinema in prima battuta e più in generale per l’Italia, è stato prodotto un film: 'Il cinema non si ferma'; alcuni professionisti, facenti parte di maestranze di tutti i comparti, ognuno con i propri mezzi, ma come un'unica entità, non si sono arresi a questo stop forzato e si sono impegnati, nel totale rispetto delle regole anti-covid, per realizzare un’opera compiuta". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Alessandro Molinari, compositore vicepresidente dell'Associazione compositori musica per film (Acmf). "Per quanto riguarda la musica – ammette – sono orgoglioso del risultato di questa colonna sonora, curata da ventiquattro musicisti dell'Acmf, che ho coordinato personalmente anche come supervisore. Sono autori che vanno dal giovane esordiente al pluripremiato musicista. Il risultato è una colonna sonora molto varia, ricca e colorata, che ben si adatta alla natura di un film a episodi: spazia dai brani orchestrali a quelli elettronici, per arrivare anche a situazioni più sperimentali".

"I compositori – ricorda Molinari – hanno letto i soggetti degli 8 episodi ed hanno composto le musiche, in alcuni casi immaginandole per situazioni specifiche, in altri lasciandomi libero di provarle su scene diverse; oltre a comporre parte delle musiche, seguendo il montaggio del film ho fatto da tramite tra il regista Marco Serafini, il montatore ed i compositori". "E' la prima volta – sottolinea – che una colonna sonora viene firmata da un'associazione di musicisti; un precedente illustre è il film di animazione 'Dieci per vivere' del 1978, a favore dell'Unicef, con le musiche di alcuni grandi compositori: Nino Rota, Luis Bacalov, Franco Evangelisti, Egisto Macchi ed Ennio Morricone, che è stato il presidente onorario, e tale rimarrà, dell'Acmf. Il 'Cinema non si ferma' è un film di genere comedy in 8 episodi, e rappresenta un esperimento cinematografico unico: in un periodo storico che ha cambiato la storia del mondo, cioè durante il lockdown, un gruppo di professionisti volenterosi è riuscito a confezionare un film senza potersi incontrare dal vivo".

"Le sceneggiature – dice – parlano dell’isolamento e di tutti i problemi che ne sono conseguiti: la convivenza forzata, l'incapacità di utilizzare la tecnologia, le tensioni in famiglia, il senso profondo della solitudine: impossibile per lo spettatore non immedesimarsi in almeno uno degli otto episodi. Attualmente il film, che ha ricevuto il patrocinio del ministero per i Beni e le attività culturali, è disponibile per il pubblico sul portale di Rai cinema channel. Il cast ha girato le scene tra le quattro mura domestiche, e fondamentale è stato l’aiuto dei familiari che, armati di telefonini, si sono improvvisati cameramen e molto altro". "Tutta la troupe – continua – attori, tecnici e la postproduzione hanno prestato gratuitamente la propria opera nel film, per mantenere attiva la produzione italiana nel momento più difficile. Tra i protagonisti, alcuni nomi noti: Maria Grazia Cucinotta, Kaspar Capparoni e la moglie Veronica Maccarone, Remo Girone, Nicolas Vaporidis, Paola Lavini, Ignazio Oliva , Margot Sikabonyi, Jane Alexander, Augusto Zucchi, Damiano Schiozzi, Gianmarco Amicarelli, e Lavinia Longhi. Il ricavato della vendita dei diritti è stato destinato totalmente alla protezione civile, ed è un ulteriore motivo di vanto, per coloro che operano nel mondo dello spettacolo, che sta da un anno attraversando una crisi senza precedenti. Il film 'Il cinema non si ferma' è una testimonianza pulsante del periodo che abbiamo vissuto, nonché della volontà e della resilienza dei lavoratori del mondo dello spettacolo e della loro passione per questo mestiere meraviglioso".