Mafia: arresti feudo Messina Denaro, emessi anche quindici avvisi di garanzia

Mafia: arresti feudo Messina Denaro, emessi anche quindici avvisi di garanzia

Palermo, 20 giu. (Adnkronos) – Nell'ambito dell blitz antimafia che all'alba di oggi ha portato all'arresto di due persone ritenute vicine al boss latitante Matteo Messina Denaro, su delega della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo sono state notificate informazioni di garanzia ed eseguite perquisizioni nei territori di Marsala, Mazara del Vallo e Castelvetrano nei confronti di 15 indagati a vario titolo per associazione mafiosa, estorsione, detenzione di armi, favoreggiamento della latitanza del boss mafioso Matteo Messina Denaro, pure indagato nell’ambito del medesimo procedimento penale per tentata estorsione. Anche l’abitazione di Castelvetrano, dove risulta la residenza anagrafica del latitante, è stata sottoposta a perquisizione.

.L’indagine, denominata “Ermes Fase 3”, "ha disvelato che i 15 indagati, membri o contigui dei mandamenti mafiosi di Mazara del vallo e di Castelvetrano, si sono adoperati per garantirne gli interessi economici, il controllo del territorio e delle attività produttive da parte dell’associazione e per aver favorito, in passato, la comunicazione riservata con il latitante Matteo Messina Denaro", dicono gli inquirenti.