Mafia: arresti Trapani, la nostalgia del boss 'Quei cristiani che aderivano alla cultura mafiosa'

Mafia: arresti Trapani, la nostalgia del boss 'Quei cristiani che aderivano alla cultura mafiosa'

Palermo, 16 giu. (Adnkronos) – Il boss mafioso Francesco Domingo manifestava "nostalgia" per i tempi in cui c'erano "cristiani" che aderivano pienamente alla "cultura" mafiosa. E' quanto emerge dall'operazione antimafia che all'alba di oggi dei Carabinieri di Trapani che hanno arrestato 13 perone nel feudo del boss Matteo Messina Denaro. Come risulta da una intercettazione ambientale tra Francesco Domingo e Camillo Domingo, entrambi arrestati.

Camillo Domingo dice: "e però devi dire che le cose sono cambiate ora". Francesco Domingo replica: "ma sono cambiate perché sono cambiate… cioè non è solo un cambiamento, hai capito c'è che non ci sono più". Camillo Domingo dice: "li cristiani che c'erano una volta". E Francesco Domingo risponde: "li cristiani … ma no gli stessi cristiani … ma anche … no gli stessi…". Camillo Domingo: "culturalmente non ci sono più". "…Che ti dico la mentalità diversa", dice Francesco Domingo e Camillo risponde: "è cambiata tutta la mentalità ora…".