Mafia: Bonafede, 'vicinanza a Gratteri, lo siano anche istituzioni'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 mag. (Adnkronos) – "Ho il privilegio e l’onore di conoscere personalmente il Procuratore Gratteri e so che non arretrerà di un millimetro nella sua battaglia contro la ‘ndrangheta e le mafie. Esprimo tutta la mia vicinanza al dottor Gratteri e alla sua famiglia". Così Alfonso Bonafede di M5S su Fb postando la notizia su un attentato che la 'ndrangheta avrebbe progettato contro Gratteri.

"Quando abbiamo seguito, io da Ministro e lui da Capo della procura di Catanzaro, i lavori dell’aula Bunker in Calabria ho percepito con forza l’inarrestabile determinazione e la totale abnegazione di un uomo che, con coraggio, ha scelto di servire lo Stato nella lotta alla criminalità organizzata e ai suoi traffici nazionali e internazionali". Secondo le notizie riportate "i soggetti intercettati e interessati al progetto apparterrebbero alle famiglie di 'ndrangheta più direttamente danneggiate dalle indagini di Gratteri non solo in Calabria ma anche in Sudamerica e negli Stati Uniti”.

"Adesso, sarebbe un grave errore se la notizia di ieri scivolasse tra le notizie che piano piano vanno nel dimenticatoio di una società che ha sempre altre priorità a cui pensare. La lotta alle mafie è 'LA' priorità. Perché le mafie rappresentano la negazione di ogni diritto e libertà. Le istituzioni siano vicine, adesso più che mai, al Procuratore Gratteri; e ciascuno di noi, nella propria coscienza, rinnovi la consapevolezza che ogni giorno ci sono magistrati che, in nome della giustizia, mettono a rischio la loro vita".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli