Mafia Capitale, Carminati positivo a Coronavirus

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Massimo Carminati positivo al Coronavirus. L’ex Nar, scarcerato lo scorso giugno per decorrenza dei termini di custodia cautelare nell’ambito del processo ‘Mafia Capitale, è asintomatico e in isolamento domiciliare insieme con la moglie. La difesa di Carminati, a quanto si apprende, ha presentato istanza oggi per chiedere il rinvio dell’udienza fissata per domani al processo d'Appello Bis per rideterminare le pene per una ventina di imputati, tra cui anche Salvatore Buzzi.

I giudici della prima sezione della Corte d’Appello, alla luce della sentenza della Cassazione che il 22 ottobre scorso ha fatto cadere per tutti il 416bis, sono chiamati a ridefinire le condanne per Carminati, dopo una detenzione durata 5 anni e 7 mesi, e per gli altri imputati, tra i quali anche Riccardo Brugia, l’ex consigliere regionale Luca Gramazio e l’ex ad di Ama Franco Panzironi.