Mafia Capitale, niente riprese per Carminati: revocato consenso

redazione web
Giosuè Naso, l'avvocato di Massimo Carminati

Riprese televisive vietate, nel processo Mafia Capitale, su Massimo Carminati. L'ex nar imputato nel procedimento nato dall'inchiesta sul 'mondo di mezzo', ha revocato il consenso della ripresa della propria immagine in vista dell'esame in aula, che si terrà domani e giovedì, in videoconferenza dal carcere di Parma, dove è detenuto in regime di 41 bis. La comunicazione è arrivata dal legale di Carminati, Ippolita Naso, in apertura dell'udienza del maxiprocesso che si tiene nell'aula bunker di Rebibbia.

Tre settimane fa ha scatenato polemiche il

saluto romano

, immortalato dalla videocamera, con il quale Carminati si sarebbe congedato alla fine di una delle udienze. In quella occasione, la corte, presieduta da Rosanna Ianniello, ha disposto l'acquisizione del video, che è stato anche inviato alla procura di Roma per verificare eventuali condotte penalmente rilevanti da parte dell'imputato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità