Mafia: Cartabia, 'Falcone non si è mai atteggiato a eroe solitario ma creava squadre investigatori'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 9 nov. (Adnkronos) – "Giovanni Falcone proprio perché era un gigante non si è mai atteggiato a eroe solitario ma creava squadre di investigatori, lavorava in pool, pensava a cosa sarebbe accaduto dopo di lui. Da quel cratere di Capaci in cui la Repubblica italiana sembrava sprofondare, si è alzata più forte". Così il ministro della Giustizia Marta Cartabia intervenendo al convegno 'Il ruolo dei magistrati nel contrasto alle mafie' nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo per il trentennale della fondazione della Dia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli