Mafia, da prefetto Genova interdittive per tre società

Fos

Genova, 2 ago. (askanews) - Il prefetto di Genova, Fiamma Spena, ha adottato tre nuove interdittive antimafia nei confronti di altrettante società operanti nell'area metropolitana di Genova.

Nei primi due casi si tratta di aziende attive nel settore dei trasporti per conto terzi, anche in ambito portuale, risultate strettamente collegate ad affiliati di rilievo della cosca di 'ndrangheta Priromalli-Molè, egemone nella piana di Gioia Tauro. I provvedimenti confermano come lo scalo ligure costituisca un hub rilevante per i traffici illeciti delle cosche di 'ndrangheta che hanno riprodotto a Genova il modulo operativo già utilizzato nel porto di Gioia Tauro.

L'altro caso riguarda una società a responsabilità limitata presente nel quartiere di Sampierdarena ed attiva nel settore delle sale giochi, compromessa con elementi di spicco sia del gruppo camorristico denominato "Teste Matte" attivo a Napoli nella zona dei Quartieri Spagnoli, che della famiglia mafiosa dei Fiandaca, facente capo a Giuseppe Madonia, noto boss mafioso e capo indiscusso della provincia di Caltanissetta.