Mafia: difesa Lombardo, 'pentiti dicono falsità su Lombardo, porre argine a dichiarazioni in libertà' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Ad accusare Lombardo sono diversi collaboratori, oltre a Caruana, a partire dai fratelli Paolo Mirabile e Giuseppe Mirabile, ai nuovi pentiti Francesco Squillaci e Alfredo Palio. E nel suo intervento in aula, l'avvocata Licata parla anche delle dichiarazioni di Giuseppe Mirabile, esponente di spicco del clan Santapaola. "Non sa di un patto politico mafioso – spiega l'avvocata Licata – ma dice solo 'si sapeva che'". Mentre Paolo Mirabile raccontò di aver incontrato il principe Scammacca, un nobile siciliano, a suo dire proprietario di un maneggio, vestito da cavallerizzo, per chiedergli di intercedere presso il presidente della regione Sicilia Lombardo per la licenza di una pizzeria. Tutte dichiarazioni "senza riscontro", secondo la difesa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli