##Mafia e spaccio di droga a Catania, 40 arresti

Xpa

Palermo, 19 set. (askanews) - Quaranta persone sono state arrestate dalla Polizia di Catania nell'ambito di un'operazione antimafia e antidroga che ha riguardato il clan Cappello-Bonaccorsi.

Due i gruppi mafiosi scoperti nel centro cittadino e particolarmente attivi nel traffico di sostanze stupefacenti attraverso il controllo, continuativo e permanente, di un intero quartiere San Berillo Nuovo. Le due piazze di spaccio erano gestite dal gruppo mafioso organicamente riconducibile al clan mafioso Cappello - Bonaccorsi, ovvero colui che aveva ricevuto l'investitura per gestire la proficua attività nel complesso, preoccupandosi anche di definire i confini con gli altri gruppi mafiosi operanti sul territorio. La seconda, invece, è gestita da diversi soggetti riconducibili al clan dei "Cursoti Milanesi".

Il confine tra le due piazze era stato contrassegnato dall'apposizione di due distinte bandiere, quella degli Stati Uniti d'America per il clan dei Cappello-Bonaccorsi, quella del Milan per il clan dei Cursoti-Milanesi.

Il controllo del territorio era affidato ad un articolato sistema di pusher, vedette e custodi della droga che garantivano la gestione, prolungata e continuativa, delle due piazze di spaccio e ciò nonostante alcuni interventi delle Forze dell'Ordine che eseguivano alcuni arresti dei sodali. L'operazione, denominata "Tricolore", riafferma la presenza delle istituzioni all'interno di aree cittadine catanesi, trasformate in mercati della droga a cielo aperto, e difese dai gruppi mafiosi anche attraverso l'uso di armi.