**Mafia: ex killer Avola, 'per strage Borsellino non c'erano i Servizi segreti'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 28 apr. (Adnkronos) – Nel garage in cui venne preparato la 126 che il 19 luglio 1992 uccise Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta, "non c'erano agenti dei servizi segreti, ma solo killer e boss di Cosa nostra". A dirlo è l'ex killer della mafia catanese Maurizio Avola intervistato da Michele Santoro nello speciale di Mentana sulla mafia. Era stato il pentito Gaspare Spatuzza a parlare di un uomo dei servizi segreti nel garage, ma oggi Avola lo smentisce e dice: "Spatuzza ha visto solo Aldo Ercolano, ma lui non era un esecutore materiale e non può sapere i retroscena", dice Avola. "Credo che dica la verità ma quello che visto nel garage non è dei servizi segreti, ero io o Aldo Ercolano".