Mafia: Fiammetta Borsellino, 'dopo morte di mio padre volutamente si è guardato altrove'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 28 apr. (Adnkronos) – "Volutamente si è guardato altrove, perché il Procuratore di allora Giammanco non informò mio padre dell'arrivo del tritolo?". E' la denuncia di Fiammetta Borsellino nello speciale Mafia di Mentana su La7. "L'informativa del generale Subranni era datata il 19 giugno del 1992 .- dice – e mio padre lo apprese solo per caso dopo un incontro con Salvo Andò. E il 28 giugno mio padre litigò con Giammanco e fece volare i tavolini per aria. Tornato a casa ci disse che la sua condotta era stata irresponsabile e imperdonabile".