Mafia, intercettazione choc di Nicosia su Falcone e Borsellino

Milano, 4 nov. (askanews) - L'aeroporto di Palermo "Falcone e Borsellino" dovrebbe cambiare nome perché i due giudici sono vittime "di incidente di lavoro". Poi "quello là, Falcone non era manco magistrato quando è stato amamzzato". L'audio choc è di Antonello Nicosia, ex assistente parlamentare arrestato per associazione mafiosa in una operazione del Ros dei carabinieri e dalla gdf di Palermo, coordinata dalla Dda del capoluogo siciliano. L'uomo, che viene ritenuto dagli inquirenti organico alla famiglia mafiosa di Sciacca, usava le visite in carcere da assistente parlamentare per portare e ricevere messaggi dai boss reclusi.