Mafia: intercettazioni Partinico, 'acchiappiamo il ragazzino e gli spariamo alle gambe, se tu vuoi' (2)

Mafia: intercettazioni Partinico, 'acchiappiamo il ragazzino e gli spariamo alle gambe, se tu vuoi' (2)

(Adnkronos) – Montagna, sottolineano gli investigatori nel decreto di fermo, "riconosce a Scalici una posizione di superiorità in quanto gli attribuisce l'ultima decisione sull'aggressione". La mattina del 23 gennaio 2020, Scalici incontra Montagna e Maurizio Conigliaro (anche lui arrestato oggi) presso un distributore di benzina nei pressi dello svincolo autostradale per Partinico. "Io adesso vi dico la mia e poi voi dopo mi dite – dice Montagna – Secondo me gli tiriamo alle gambe! E poi appena passano due mesi ci andiamo tutti e due e gli diciamo 'Sangue mio!!!Che fa ti sei dimenticato di noi? Non ti sono bastate quelle? O ti dobbiamo consare (ndr ammazzare) entro quanto c'è li dai i soldi?'". E ancora: "Enzino (Scalici ndr)… ora la decisione la devi prendere tu! lo sono presente al 1000 per 1000 a 360 gradi!".