**Mafia: Lamorgese, ‘Dalla Chiesa fu tra i primi a parlare di legalità nelle scuole’ **

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 3 set. (Adnkronos)- – "Il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa aveva intuito subito che quelli che erano alcuni ‘privilegi’ che i singoli ritenevano di avere da parte mafiosa non erano che altro che diritti dei cittadini e che quindi lo Stato doveva riconoscere quei diritti e strapparli alle mani mafiose". Lo ha detto all’Adnkronos la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese a Palermo parlando della diffusa del generale Dalla Chiesa ucciso il 3 settembre di 40 anni fa a Palermo. "Dalla Chiesa è andato nelle scuole subito dopo il suo arrivo proprio perché aveva una profonda conoscenza del fenomeno mafioso, lui intuì che bisognava parlare di cultura della legalità ai ragazzi. Fu tra i primissimi prefetti ad andare nelle scuole a parlare di legalità e noi, un messaggio importante che porteremo avanti".